Cooking Fest, a Catania il salone dell’enogastronomia e tecnologie per la cucina

Articolo del BlogSicilia

 

Chef stellati, pasticceri internazionali, operatori del settore agroalimentare e ristorativo, produttori da tutta Italia e Malta, e non solo, l’arena del “SUDrink -bar show” con bartender campioni del mondo.

Sono questi alcuni degli stuzzicanti ingredienti che condiranno il Cooking Fest, il primo salone di riferimento del Sud Italia, dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina, dedicato alle eccellenze del settore food, beverage, contract, retail e technology, che si terrà dal prossimo 30 marzo al 2 aprile all’interno del centro fieristico le Ciminiere di Catania.

Ricerca e sperimentazione saranno i due obiettivi del salone che si prepara ad essere punto di riferimento per i professionisti della ristorazione e gli appassionati di cucina che, per 4 giorni “golosi”, potranno confrontarsi sulle ultime tendenze del settore alimentare.

Una passerella di piatti gourmet, per lanciare nuove proposte e tendenze di gusto, creative ed innovative che rappresentano i nuovi trends della tavola.

A dare un valore aggiunto alla manifestazione il 30° congresso della “Fic- Federazione italiana cuochi”, un grande evento che sarà condiviso con tutti i territori delle varie regioni d’Italia, accolti calorosamente dalla città di Catania, che offrirà tre giorni memorabili a tutti i partecipanti. Il Congresso il cui tema sarà “Gusto in scena”, per la terza volta ritorna in Sicilia, la sua prima volta è stata nel lontano 1979, la seconda nel 2002. A distanza di 17 anni si riunisce nell’isola la grande famiglia dei cuochi. LA FIC che conta oltre 18 mila iscritti tra cuochi professionisti, chef patron, docenti e allievi degli istituti professionali alberghieri, riunisce 93 associazioni provinciali e territoriali, 20 unioni regionali e più di 11 delegazioni estere.

Ma non solo, ci sarà spazio anche per il Wine Bar, con le migliori etichette vitivinicole proposte da AIS Sicilia in abbinamento ai piatti realizzati dai Cuochi FIC, Info Idee, con aree tematiche dedicate al mondo del lavoro e delle malattie professionali, al futuro della ristorazione e alla cucina italiana all’estero.

Cooking fest si preannuncia dunque come il salone driver delle nuove tendenze business, per operatori di settore, produttori, compratori e investitori, ma soprattutto sarà il contenitore privilegiato per il pubblico dei food lovers, termometro immediato dell’esigenze del mercato, sempre più attento a cogliere e ricercare la qualità dei prodotti e comprendere le nuove tendenze.

Una location strategica, quella delle Ciminiere, a pochi passi dall’asse dei servizi porto, aeroporto e centro città, con una fermata dedicata che consentirà di avere un maggiore afflusso di visitatori, che potranno raggiungere facilmente il salone, contribuendo in maniera positiva allo sviluppo delle nuove campagne commerciali.

Incontri Btob tra associati, investitori, buyers, istituzioni e mondo delle imprese per promuovere i loro brand in una dimensione globale, allo scopo di garantire un diretto contatto con i nuovi mercati, sviluppare le reti commerciali, incrementare la Brand Awareness nei confronti di un pubblico altamente profilato, creare Networking e vivere un reale momento di confronto tra domanda ed offerta.

Un percorso di puro piacere che consentirà una grande flessibilità espositiva, una vera e propria “sense exeperience”, luogo di ispirazione per capire i nuovi significati, percorsi e dimensioni del cooking business.

Durante i 4 giorni inoltre per i visitatori nella tecnologica “Area Eventi – Le aziende in padella”, si terranno workshop, corsi di degustazione, cooking show, concorsi e laboratori tematici, tenuti da un parterre di relatori d’eccellenza che illustreranno strategie, news e curiosità del settore. Sarà anche possibile conseguire crediti formativi.

Il tutto condito dalle gare di gusto per professionisti che tra effetti speciali, piatti creativi e magnetiche scenografie, saranno sottoposti al giudizio di Chef e maestri di caratura internazionale.

Attesissimo anche l’appuntamento con “Cibo Nostrum 2019” che nell’occasione speciale del 30° congresso della Fic si sposterà nella città di Catania. Il 31 marzo nella cornice della villa Bellini, tra fontane settecentesche, sculture dedicate e viali storici immersi nel verde, centinaia di cuochi provenienti da tutte le parti d’Italia e dall’estero, si esibiranno per beneficenza secondo una tradizione assodata, “la cucina per solidarietà”.

Ma non solo sul palco del teatro Bellini si svolgerà una serata all’insegna dell’alta pasticceria siciliana con i più rinomati chef pâtissier e della lirica con l’esecuzione delle più famose aree d’opera, tra cui quelle del cigno catenese Vincenzo Bellini.

Un momento significativo per il capoluogo etneo le cui ricadute economiche saranno di grande valenza nel settore congressuale e fieristico, permettendo di creare un significativo indotto turistico, favorendo lo sviluppo economico del territorio.

Leave Comment

Copyright 2017 Xevent. All rights reserved
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
Cooking Fest